CERTIFICATO DI AGIBILITA’/ABITABILITA’

Il D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 – Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia ( in vigore  il 30 giugno 2003),  il certificato di agibilità deve essere richiesto solo per: le nuove costruzioni e ricostruzioni ; gli interventi sugli edifici esistenti che possano influire sulle condizioni di igiene e sicurezza; Il D.P.R. 380/2001 ha abrogato tutta la disciplina previgente, ha giustamente escluso dalla previsione della richiesta del certificato di agibilità i vecchi edifici che dalla data di entrata in vigore della riforma (appunto il 30/06/2003) non abbiano subito nessuno degli interventi indicati nelle lettere b) e c) del 2° comma dell’art. 24. Le opere di costruzione iniziate anteriormente al 1° settembre 1967 (data di entrata in vigore della cd. “Legge Ponte”), Nessun riferimento  al certificato di agibilità, che quindi non è condizione contrattuale e/o fattore che incida sulla compravendita. "Dimostrabile con estremi della licenza edilizia, può essere prodotta una dichiarazione sostitutiva di atto notorio (sia inserita nell’atto stesso o in un documento separato) che l’opera risulti iniziata in data anteriore al 2 settembre 1967. " Non vi è nessuna legge che contempla un obbligo di preventivo rilascio e consegna del certificato di agibilità per ogni tipo di costruzione eseguita in tempi precedenti!